L’amore non ti completa, l’amore ti spacca in due (da Philip Roth)


Cartesio, Cogitationes privatae

Qualcuno si potrebbe stupire che i pensieri profondi si trovino negli scritti dei poeti piuttosto che in quelli dei filosofi. La ragione sta nel fatto che i poeti si servono dell’entusiasmo e utilizzano la forza dell’immagine. Ci sono in noi come nella selce, dei germi di luce. I filosofi li traggono alla vita attraverso la ragione, mentre i poeti li fanno scaturire con uno splendore più vivo attraverso l’immaginazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: