Categoria: Musica


L’immenso arco sinfonico della meditatio mortis disegnato da Mahler contiene anche la puntigliosa sperimentazione di tutte le possibili forme di risposta del rapporto fra religione e arte che sono state consegnate dalla tradizione romantica. Ma la denuncia del punto di non ritorno procede in modo lineare e sempre più radicale. Il messaggio è, infine, di trasparente chiarezza: la “grande musica” del “soggetto romantico” ormai sopravvive a se stessa. Non può semplicemente regredire, come se nulla fosse successo fra arte e religione.

ARTICOLI RECENTI

news-icon

[frontpage_news widget=”586″ name=”Articoli Recenti”]

APPUNTAMENTI

icona-appuntamenti

[frontpage_news widget=”588″ name=”Appuntamenti”]